Jazzit Fest

Anno di fondazione
I edizione: 5-8 settembre 2013

Il progetto

Jazzit Fest è un evento prodotto e firmato dalla redazione giornalistica di Jazzit, una rivista specializzata fondata nel 1996 per iniziativa dell’editore Luciano Vanni. Dal 2013, tra le mura del borgo medievale umbro di Collescipoli, si svolge il Jazzit Fest, una festa che nasce dal desiderio di incontrare i nostri lettori e tutti quei musicisti e colleghi, che apprezzano il nostro lavoro e che ci vogliono bene. Non esisteva ancora un’occasione di incontro tra operatori del settore, musicisti e appassionati per potersi conoscere, scambiare riflessioni e analisi, fare il punto della situazione. Nell’arco di quattro intensi giorni di programmazione, c’è la possibilità di ascoltare musica, ma anche di “ascoltarsi” in conferenze e dibattiti tematici: solo se ci sentiamo “comunità”, possiamo comprendere fino in fondo le nostre necessità e i nostri interessi, e magari trovare gli strumenti per migliorare le nostre prospettive professionali

Referenti

Luciano Vanni

Missione

Il Jazzit Fest segue i princìpi della “sharing economy”, ovvero dell’economia partecipativa, sostenendo tutti i costi di produzione dell’evento, offrendo ospitalità ai musicisti che partecipano, documentando le performance con video d’eccellenza. Inoltre, Jazzit Fest si autofinanzia senza contributi pubblici e a “impatto zero” ambientale: la nostra comunità di riferimento, in completa autonomia e libertà, dona ciò che vuole e che può, ovvero musica, backline, service audio e luci, riprese video e palchi

Punti di forza

Paese a musica diffusa / Economia partecipativa / Collaborazione tra soggetti privati, comunità, istituzioni e spettatori / Creazione di una rete tra operatori del settore, musicisti e appassionati / Ospitalità diffusa

Testimonianze

“Luciano mi invita a Collescipoli a conoscere il Jazzit Fest. Come in un incanto il borgo si anima e i cittadini aprono le loro case alla musica. È la dimostrazione che si possono difendere i valori, le storie, i beni culturali di una comunità senza trasformare tutto questo in “business”. Queste esperienze di difesa dei beni comuni ci stanno indicando i modi per uno sviluppo sostenibile

È ‪#‎laculturachevince

Massimo Bray

Video presentazione

Mappa

News

01_Jazzit Fest

11/04/2015 – ✔ IL JAZZIT FEST… È UNA FESTA signed by ‪#‎JazzitFest
next stop → Collescipoli (TR), 26-27-28 giugno 2015
E per le stradine del piccolo borgo medievale umbro di Collescipoli, dal venerdì mattina fino alla notte di domenica, la musica alimenta la gioia degli abitanti, dei musicisti, degli addetti ai lavori, dei volontari e del pubblico che giunge da ogni parte d’Italia e dall’estero; e Collescipoli diventa un ‘paese a musica diffusa’!
Il Jazzit Fest: sharing, zero contributi pubblici e impatto zero ambientale
se vuoi collaborare con noi scrivi a → info@jazzitfest.it

 

02_Jazzit Fest

11/04/2015 – ✔ JAZZIT FEST – BEST PRACTICE signed by ‪#‎JazzitFest
next stop → Collescipoli (TR), 26-27-28 giugno 2015
La modalità produttiva, gestionale e operativa del Jazzit Fest è stata premiata con una ‘best practice’ dal titolo “Culture Shapes The Smart City”. Si tratta di uno straordinario riconoscimento che va condiviso con tutti coloro che, fin dal 2013, contribuiscono a dare concretezza e vitalità a questa folle ‘utopia’. Cambiare, si può: scoprilo → “Jazzit Fest”: culture shapes the smart city

Galleria

  • 03_Jazzit Fest
  • 04_Jazzit Fest
  • 05_Jazzit Fest
  • 06_Jazzit Fest
  • 07_Jazzit Fest
  • 08_JazzitFest
Ti piace questo progetto? Dillo con un "mi piace"

Diffondilo tra i tuoi contatti

Articoli collegati