Il progetto

Il Progetto itinerante MarcoPolo prevede letture collettive aperte a tutti di testi letterari in lingua italiana, lingue straniere, lingue locali e dialetti: si sono tenute letture a Venezia, Roma (due), Roncade (TV), Bologna con traduzioni in 36 lingue e dialetti. Grazie anche al lancio via Twitter e Facebook delle sfide alla traduzione a distanza, sono già state pubblicate online traduzioni originali di brani di Calvino, Collodi, Shakespeare in 35 lingue straniere e 49 lingue locali/dialetti, molte corredate da audio/video letture. La sfida in corso è  che prevede la traduzione di terzine dalla Comedìa. Il progetto MarcoPolo si avvale della collaborazione di Adotta il Tradotto, che raccoglie e pubblica le traduzioni a distanza e le audio-letture relative alle letture collettive multilingui

Referenti

Maristella Tagliaferro

Missione

Il Progetto MarcoPolo promuove con letture collettive e traduzioni (anche a distanza mediante il web e i social network) la riscoperta di classici letterari e delle lingue straniere, locali e dialetti. Inoltre, ha lo scopo di contribuire alla creazione di una comunità della Cultura, dando al tempo stesso nuova vita ad alcuni dei luoghi più belli d’Italia attraverso la rilettura di capolavori letterari

Punti di forza

Letture collettive aperte a tutti / Riscoperta delle lingue locali/dialetti / Lettura e rilettura di capolavori letterari / Traduzioni a distanza attraverso l’uso dei social media e del web / Creazione di una comunità della Cultura

Testimonianze

” ‘Arlecchino, Pinocchio e Pulcinella sono l’Italia del popolo, che si rappresenta, si denigra e si riscatta con la felicità che trasmette questo trio’. (Raffaele La Capria). Venerdì alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma parteciperò con piacere a “Marco Polo Pinocchio”, lettura collettiva multilingue del libro italiano più tradotto al mondo. ‘Il grillo parlante è il primo animale parlante che Pinocchio incontra’

#Marcopolo_Pinocchio è stata un’esperienza bellissima”

Massimo Bray

Mappa

News

00_Progetto MarcoPolo

22/03/2015 –  è una sfida multipla: il nuovo invito è perciò a tradurre entro il 30 aprile anche altre terzine dal primo canto dell’Inferno, scegliendole tra i versi 4 e 30. Come sempre, non c’è alcun obbligo riguardo metrica e rime, si traduce liberamente, senza alcun intento poetico, nel pieno rispetto del testo-fonte.

Prime traduzioni e info: http://www.maristellatagliaferro.blogspot.it/

 

Galleria

  • 01_Progetto MarcoPolo
  • 03_Progetto MarcoPolo
  • 04_Progetto MarcoPolo
  • 05_Progetto MarcoPolo
  • 06_Progetto MarcoPolo
  • 02_Progetto MarcoPolo
Ti piace questo progetto? Dillo con un "mi piace"

Diffondilo tra i tuoi contatti

Articoli collegati