La culturache vince » Moda » Consigli per scegliere le etichette di abbigliamento giuste
Consigli per scegliere le etichette di abbigliamento giuste

Consigli per scegliere le etichette di abbigliamento giuste

  • Post author:
  • Post category:Moda

Ogni anno, molti imprenditori intraprendono la vendita di prodotti di abbigliamento. Moda donna, uomo, bambino o multi-gender, tuttavia, l’ingresso nel settore deve portare al rispetto di alcuni punti. Tra questi, l’etichettatura è un criterio essenziale. Non solo è obbligatorio, ma contribuisce anche all’immagine del marchio. Inoltre, i produttori offrono ora diversi tipi di etichette per soddisfare meglio le esigenze delle aziende.

 

Etichette: i loro ruoli

Ogni giorno nascono nuove marche di abbigliamento. In Francia, nonostante un leggero calo delle vendite, questo settore è particolarmente colpito dalla crisi. Questo spiega l’attrattiva di questo settore per gli imprenditori. Tuttavia, per iniziare questo percorso, ogni progettista o investitore deve rispettare alcuni regolamenti. Quello che riguarda l’etichettatura merita di essere sottolineato in modo particolare.

Quando si vuole creare una linea di abbigliamento prêt-à-porter, è importante etichettare ogni pezzo. Non solo perché riflette la professionalità del marchio, ma anche perché è richiesto dalla legge. L’etichetta permette infatti di comunicare la composizione del prodotto, in termini di percentuale di fibre tessili utilizzate. Questo viene fatto per limitare il rischio di allergie e per la trasparenza dei consumatori. Questa semplice informazione aiuterà i clienti a migliorare valutare la durata di un indumento.

Inoltre, questo elemento è utilizzato per trasmettere altre informazioni pratiche, come le dimensioni, l’indicazione “made in”, il paese di produzione e i consigli per la cura. Questi ultimi punti sono particolarmente utili. Un capo d’abbigliamento mal tenuto può restringersi o cambiare colore. Questo non solo deluderà i clienti, ma danneggerà anche l’immagine del marchio. L’etichetta è quindi fortemente raccomandata per evitare la responsabilità professionale in caso di incidente. Infine, è simile al carta d’identità di un indumento poiché permette ai clienti di identificare il marchio e le sue attività attraverso il suo logo o nome.

Alcuni consigli per scegliere le etichette dei vestiti

Mostrando il componente del tessuto, le istruzioni per la cura, la marca e il paese di produzione, l’etichetta ha diversi ruoli. In effetti, ci sono diversi tipi di etichette. La scelta di ciascuno dipenderà dalle aspirazioni di ogni persona. I modelli a ferro da stiro sono più popolari nell’industria dell’abbigliamento. Sia estetici che pratici, sono ampiamente utilizzati per l’abbigliamento del bambino. Ma si possono trovare anche sull’abbigliamento femminile e maschile. I loro principali vantaggi sono la loro facilità di applicazione e la loro resistenza.

Allo stesso modo, il etichette per abbigliamento in cotoneI tipi di cucitura più comuni, tessuti o stampati, sono comuni. Sono particolarmente morbidi al tatto e sono adatti sia per l’industria di fascia alta che per il fast fashion. Infine, uno dei più popolari è l'”hang tag”. Questo è un supporto di cartone. È usato dai professionisti del tessile o del prêt-à-porter. Questo modello è facile da applicare, utilizzando una clip speciale, un’apertura o una piccola corda. È perfetto per comunicazione del marchio.

I produttori offrono ora una grande varietà di scelte, come le varianti in pelle o in plastica. I disegni sono tanto più vari. Quindi, per differenziarsi meglio, è importante consultare il catalogo dei produttori.